La sinistra e la “lezione” di Giorgia

Il fatto che la prima Presidente del Consiglio della storia unitaria sarà Giorgia Meloni è una beffa per la sinistra che nemmeno la mente più audace avrebbe potuto immaginare. Una beffa che però dovrebbe trasformarsi in una lezione. Forse la sinistra dovrà andare ben oltre gli asterischi di genere e la “schwa”, forse dovrà maturare una posizione più chiara e coerente di fronte alle violazioni dei diritti delle donne e delle minoranze quando esse si verificano fuori dal mondo occidentale. Capire per quale motivo la “donna della strada” voti molto spesso e da molto tempo altrove e non si senta rappresentata e tutelata da loro.