L’Ucraina e la nostra comfort zone

Continuando a resistere, Zelens’kyj fa proseguire il conflitto e, secondo una narrazione poco realistica, favorirebbe il rischio di una escalation, di uno scontro diretto tra noi e la Russia. Con la loro legittima aspirazione a difendere il Paese e la sua indipendenza, lui e i suoi connazionali “violano” quindi la comfort zone degli occidentali, scompaginano i loro piani e le loro vite, agiate e sicure. Ecco perché suscitano antipatia in molti. Questo al netto di ogni altra valutazione di tipo politico sugli errori di Kiev e della sua leadership, ieri e oggi.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...