Si, ma gli armeni?

La memoria è spogliata del suo valore etico e pedagogico per tramutarsi in un’arma di ricatto, in uno strumento di lotta politica contro l’ “avversario”.

Ecco che la tragedia degli Armeni viene scaraventata sul piatto di un improbabile bilancia dei torti e delle ragioni, alla ricerca di una folle par condicio che assolva il Nazismo ed il Fascismo da colpe differenti e distanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...