I “degenerati” di Medvedev

“Mi viene spesso chiesto perché i miei post su Telegram sono così duri. La risposta è che li odio. Sono dei bastardi e degenerati. Vogliono la nostra morte, quella della Russia. Finché sono vivo, farò di tutto per farli sparire”.

Così Dmitrij Medvedev, ex presidente russo e adesso vice capo del Consiglio di sicurezza nazionale, sugli occidentali.

Medvedev sa bene che ogni tentativo di colpire l’Occidente avrebbe come conseguenza diretta e immediata la distruzione totale della Russia e dei suoi alleati, quindi la sua sortita è, di nuovo, un’ operazione psicologica* per destabilizzare l’opinione pubblica dei paesi avversari (non a caso La Stampa ha parlato di “dichiarazioni choc che fanno tremare l’Occidente”.)

Cionondimeno, parole come queste (degne di un gangster e non di un uomo di Stato) dovrebbero far riflettere quegli occidentali che accusano l’Occidente e solo l’Occidente di non volere un dialogo con Mosca e il raggiungimento della pace e quelle destre che vogliono presentarsi come patriottiche e baluardi dell’interesse nazionale e della nostra civiltà.

*PsyOps, (Psychological Operations)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...