Tanto io sono Selvaggia Lucarelli…

Con questo post, Selvaggia Lucarelli (da sempre sostenitrice delle misure restrittive) dimostra la stessa miopia del Primo e del Secondo Stato nel ‘700 francese; ha una posizione economica solida e garantita che le permette anche di spostarsi e far vita sociale, quindi non vive i problemi del resto del popolo e qundi per lei quei problemi non esistono o il loro impatto viene enfatizzato in maniera eccessiva.

Per Lucarelli, il naturale e legittimo bisogno di vivere una vita normale si riduce insomma ad una scusa vergognosa e squallida, ad una bugia simile al trucco del detenuto che vuole scassinare le porte della cella per sottrarsi al giusto castigo. Lucareli vorrebbe di più, perché tanto a subire quel “di più” sarebbero comunque gli altri, il Terzo Stato.

Un approccio (condiviso da molti altri personaggi pubblici favorevoli alle chiusure ed alle limitazioni) non solo limitato ma anche oltremodo offensivo, che allontana dal paese “reale” e fa danno sia a chi lo sostiene che al cittadino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...