Assad e l’ “alleato” dell’ ISIS

Nella lotta all’Isis, Bashar Al Assad, capo di un regime dinastico ed espressione di una fazione del tutto minoritaria nel Paese (gli Alawiti), ha trovato un motivo di legittimazione e sostegno internazionale, guadagnandosi l’incoronazione a “male minore” da parte della realpolitik. Un dato sul quale, forse con qualche concessione alla dietrologia, sarebbe utile riflettere.

Nda: Nessuno dei Paesi interessati dalle primavere arabe ed oggi minacciati dall’Isis ha visto il precedente regime rovesciato dagli uomini del Califfato. Possono, dei guerriglieri in armamento leggero, minacciare un apparato militare come quello siriano?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...